Sabato 23 Novembre 2019 - Ore 21:00

THE WALL

I Publius Enigma, da più di vent’anni, incantano il pubblico di ogni città in Italia così come all’estero grazie all’ambizioso progetto portato in scena nel precedente grandioso concerto/video live «The Pink Side of the Moon», in grado di replicare esattamente gli strumenti e le apparecchiature della mitica band dei Pink Floyd, che ha dominato le scene per oltre quarant’anni con il loro rock psichedelico. E adesso il nuovo lavoro, per quanto le anticipazioni nei dettagli siano ancora top-secret. Sappiamo solo che sarà interamente dedicato a «the Wall», forse il più amato e venduto album dei Pink Floyd, e che in scena ci sarà presumibilmente una sorta di muro, come nel video del celebre brano che tutti, di generazione in generazione, hanno amato. La bravura degli artisti è sempre la stessa, con le chitarre e le voci di Carmine Savoia e Giovanni Galli , capaci di riprodurre le stesse sonorità dei Pink Floyd. Le voci soliste sono del noto Cesare Tescari e del bravo Francesco Vasciarelli, entrambi voce e chitarre, che si avvicinano al timbro dell’indimenticabile Roger Waters. La mente musicale è del Maestro Franco De Conti, tastierista in grado di far scaturire dal Moog, dal Theremin e dalle altre tastiere intorno a lui le identiche sonorità dei più celebri brani della mitica band. Completano la formazione il bravo batterista Antonio Talucci, uno straordinario Paolo Porfiri al sax, la vocalist Patrizia Cappuccilli (figlia del baritono Piero Cappuccilli) , Virgilia Delle Giovanna e Mari Anna, tutte vocalist di altissima qualità. Folto il numero dei tecnici per i fantastici giochi di luci, laser, effetti speciali nel nuovissimo progetto «The Wall» , capitanati dai preparatissimi Sound Engineer Maurizio Sardi, Sergio Arcadi, Carlo Manzan. 

html templates

Indirizzo

Via Teatro, 5
21013 Gallarate VA


Contatti

Email: marketing@melarido.it
Phone: +39 392 89 80 187

Orari Biglietteria in Teatro
Ogni Sabato dalle 16 alle 19

Links

Comune di Gallarate

Dove Parcheggiare

Piazza Garibaldi, gratuito dopo le ore 20 e la domenica