Sabato 22 Febbraio 2020 - Ore 21:00

FINCHE' SOCIAL NON CI SEPARI

Di e con Angelo Pisani e Katia Follesa,
Scritto in collaborazione con Luciano Federico.
in collaborazione con Luciano Federico.
regia di Angelo Raffaele Pisani e Katia Follesa
Regia audio e luci Dino Pecorella.
Per dirne qualcuna, tra ciò che sentirete da Katia Follesa e Angelo Pisani: «Hai mai detto al partner che non va bene che venga a dormire con le calze antiscivolo? Sei mai riuscito a dire che prima di baciarti al mattino dovrebbe lavarsi i denti? Hai mai spiegato alla tua «Lei» che il lavandino non è recipiente per i trucchi?» Ecco il succo di questo divertentissimo spettacolo. Molte coppie convivono non dicendosi le cose, e a lungo andare si va in crisi. Angelo e Katia, insieme sul palco ma anche nella vita, hanno scelto di dirsi tutto, comprese le cose meno belle, con un affiatamento da ammirare: per farlo in questo loro lavoro teatrale si sono affidati a una sottile ironia che smorza i toni, senza sminuire l’importanza di ciò che ci si dice. Tutto parte da una lista di difetti, Katia scrive quelli di Angelo e lui fa lo stesso con quelli di lei. La lista viene mostrata al pubblico, che non solo assisterà allo scambio comico a suon di «amorevoli critiche», ma sarà chiamato a dire la sua attraverso un meccanismo dei bigliettini anonimi e dei social. Come? Possiamo anticiparvi che qualcuno si aggirerà in sala, e che i telefoni, volendo, potranno restare accesi! Un percorso comico a tappe sulla convivenza di coppia, per sottolineare che la bellezza sta nella diversità dei due emisferi: quello maschile, dove calcio, birra e sesso la fanno da padroni, e quello femminile, con le sue incomprensibili (per lui) sfumature. Un percorso interattivo , con Katia Follesa e Angelo Pisani. E che risate! 

how to create your own web page

Indirizzo

Via Teatro, 5
21013 Gallarate VA


Contatti

Email: marketing@melarido.it
Phone: +39 392 89 80 187

Orari Biglietteria in Teatro
Ogni Sabato dalle 16 alle 19

Links

Comune di Gallarate

Dove Parcheggiare

Piazza Garibaldi, gratuito dopo le ore 20 e la domenica